Autore Topic: informazione urgente  (Letto 2849 volte)

tiziana tinari

  • Newbie
  • *
  • Post: 1
    • Mostra profilo
informazione urgente
« il: Febbraio 01, 2012, 02:43:39 »
Buongiorno Cristiana,
sono inesperta di pc e spero di scrivere nel posto giusto!
Ieri mi sono imbattuta per la prima volta nel Suo forum dopo aver cercato su internet delle notizie che potessero far emergere delle relazioni tra sindrome demielinizzante e problemi ai denti......e ho trovato Lei!!! non Le dico lo sgomento e la curiosità che mi hanno assalito!!
Cercherò di essere breve .....mio marito ha la sindrome demielinizzate da 6 anni (con cause controversie per i medici!).in questi giorni un fortissimo dolore a i denti lo ha costretto a rivolgersi ad un dentista (presso il quale ha devitalizzato due denti di cui ignorava la gravità delle condizioni...infiammazione fino all'osso!) MA contemporaneamente ha riavuto un peggioramento della malattia...in pratica il senso di addormentamento che in questi anni era riferito alle estremità degli arti stava avanzando alle gambe, glutei, busto (come accaduto nel primo e unico episodio)....da qui mi è sorto il dubbio che ci fosse  un collegamento tra le due cose....inoltre devo sottolineare che dopo aver rimosso la prima otturazione (con conseguente lenta riduzione del dolore al dente) ha iniziato ad avere una nuova strana sensazione....alla sensazione di addormentamento che pian pian andava scemando (anche forse per via del cortisone tempestivamente somministrato) si affianca una nuova strana sensazione di dolenzia mai provata prima.
La controversia di cui accennavo prima, inoltre, riguarda la causa della malattia che secondo i medici della nostra città (siamo abruzzesi e veniamo da Chieti) va ricercata in un problema autoimmunitario (mio marito due giorni prima dell'addormentamento ha avuto un episodio inspiegabile di fortissimo dolore ad un calcagno) mentre per i medici di brescia va ricercata nella puntura da Borrelia ( test risultato positivo a brescia e negativo a cheti).....morale della favola in questi anni abbiamo smesso di fare ricerche nella speranza di non doverci più imbattere nel peggioramento della malattia.....ma ora non è così....
Quello che dai referti medici è stato evidenziato alle prime risonanze magnetiche è un danno a carico del midollo (cervicale) che negli ultimi controlli  si presentava come esito cicatriziale da infiammazione....
Ciò che mi ha incuriosito del Suo racconto e di cui vorrei sapere di più è se alla risonanza le risultava qualcosa perchè mi pare di aver capito di no!
Spero di essere stata sufficientemente chiara e gradirei avere un suo parere.....preciso che saremmo molto disponibili ad effettuare il test mineralogramma per valutare l'eventuale intossicazione da metalli....per il momento La ringrazio per l'attenzione attendendo con ansia sue notizie

saluti,                                                                                                                         Tiziana Tinari

cristiana

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2741
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
    • Intossicazioni croniche da accumulo di elementi tossici
Re:informazione urgente
« Risposta #1 il: Febbraio 01, 2012, 05:37:14 »
Buongiorno Cristiana,
sono inesperta di pc e spero di scrivere nel posto giusto!
Ieri mi sono imbattuta per la prima volta nel Suo forum dopo aver cercato su internet delle notizie che potessero far emergere delle relazioni tra sindrome demielinizzante e problemi ai denti......e ho trovato Lei!!! non Le dico lo sgomento e la curiosità che mi hanno assalito!!
Cercherò di essere breve .....mio marito ha la sindrome demielinizzate da 6 anni (con cause controversie per i medici!).in questi giorni un fortissimo dolore a i denti lo ha costretto a rivolgersi ad un dentista (presso il quale ha devitalizzato due denti di cui ignorava la gravità delle condizioni...infiammazione fino all'osso!) MA contemporaneamente ha riavuto un peggioramento della malattia...in pratica il senso di addormentamento che in questi anni era riferito alle estremità degli arti stava avanzando alle gambe, glutei, busto (come accaduto nel primo e unico episodio)....da qui mi è sorto il dubbio che ci fosse  un collegamento tra le due cose....inoltre devo sottolineare che dopo aver rimosso la prima otturazione (con conseguente lenta riduzione del dolore al dente) ha iniziato ad avere una nuova strana sensazione....alla sensazione di addormentamento che pian pian andava scemando (anche forse per via del cortisone tempestivamente somministrato) si affianca una nuova strana sensazione di dolenzia mai provata prima.
La controversia di cui accennavo prima, inoltre, riguarda la causa della malattia che secondo i medici della nostra città (siamo abruzzesi e veniamo da Chieti) va ricercata in un problema autoimmunitario (mio marito due giorni prima dell'addormentamento ha avuto un episodio inspiegabile di fortissimo dolore ad un calcagno) mentre per i medici di brescia va ricercata nella puntura da Borrelia ( test risultato positivo a brescia e negativo a cheti).....morale della favola in questi anni abbiamo smesso di fare ricerche nella speranza di non doverci più imbattere nel peggioramento della malattia.....ma ora non è così....
Quello che dai referti medici è stato evidenziato alle prime risonanze magnetiche è un danno a carico del midollo (cervicale) che negli ultimi controlli  si presentava come esito cicatriziale da infiammazione....
Ciò che mi ha incuriosito del Suo racconto e di cui vorrei sapere di più è se alla risonanza le risultava qualcosa perchè mi pare di aver capito di no!
Spero di essere stata sufficientemente chiara e gradirei avere un suo parere.....preciso che saremmo molto disponibili ad effettuare il test mineralogramma per valutare l'eventuale intossicazione da metalli....per il momento La ringrazio per l'attenzione attendendo con ansia sue notizie

saluti,                                                                                                                         Tiziana Tinari

Diamoci del tu  :)
grazie di esserti iscritta. Per prima cosa ti do indicazioni per eliminare l'avvelenamento cronico e per la disintossicazione.

In primo luogo occorre effettuare la rimozione protetta degli amalgami e l'estrazione con pulizia di canali e osso invece dei denti devitalizzati amalgamati. I dentisti più vicini sono quello di Terni ( http://www.biovoma.it/web/generiche/contatti.html ) o il mio nelle Marche, di cui però non posso pubblicare i dati poichè non ha un sito ed è restio a prendere pazienti fuori regione, ma se decidi per lui ti do i dati in privato e puoi spiegargli che in Abruzzo non ci sono specialisti in rimozione chiedendogli di fare un'eccezione.
Contemporaneamente conttatta il dott. Rossi alla Mineral Test http://www.mineral-test-sas.com/

Nel frattempo studia bene tutto sul seguente link e sui link interni http://www.cristianadistefano.it/forum/index.php?topic=901.0

Veniamo alla patologia... se gli hanno dato la diagnosi di sindrome demielinizzante significa che hanno visto qualcosa nella risonanza magnetica, una o più lesioni, sennò come potevano pronunciarsi?
Di solito quando c'è solo un primo esordio non danno subito la diagnosi di SM, come fecero con me nell'88, mi fecero 11 giorni di cortisone e mi mandarono a casa. Solo nel 96 ebbi la diagnosi.
Puoi leggere la mia storia nella sottosezione testimonianze sotto Disintossicazione.

Nessuno conosce la o le cause di questa o di altre patologie autoimmuni e nessuno fa ricerca sull'accumulo di elementi tossici.... io credo sia per questo motivo che nessuno abbia ancora scoperto la causa.
Credo anche che non ti convenga girare l'Italia in cerca di un medico che possa svelarti chissà quale mistero, tanto riceveresti più o meno le stesse risposte e proposte terapeutiche dei medici dell'ospedale di Chieti, se non addirittura assurde come quella che ti hanno dato... non credo che a Chieti ci sia un'infestazione di quel tipo specifico di zecche...

( http://it.wikipedia.org/wiki/Malattia_di_Lyme ........La causa della malattia di Lyme è un batterio spiraliforme, la Borrelia burgdorferi, chiamata così in onore al suo scopritore, Burgdorfer, che infesta le zecche, le quali possono trasmetterlo all'uomo e agli animali.
I luoghi nei quali è più facile contrarla sono le zone boscose e ricche di cervi, dal momento che queste rappresentano l'habitat ideale per le zecche.............)


Anzi ti sconsiglio di andare in cerca, soprattutto su internet di chi ti promette mari e monti... fai attenzione, non cadere nelle trappole dei migliaia di sciacalli senza scrupoli travestiti da specialista con tanto di camice bianco... conosco gente che ha buttato via migliaia e migliaia di euro, che si è ipotecata pure la casa per aver dato credito a certi soggetti.

Purtroppo oltre quello che ti ho scritto non ho altro da consigliarti e quando certe patologie latenti da chissà quanti anni, si manifestano spesso è impossibile recuperare in toto, si può solo cercare di fermare la degenerazione.

Vi abbraccio forte :)
Cristiana

"Vivi la tua vita meglio che puoi circondato dall'amore che ti meriti!"
"Solo l'informazione potra' salvarci quando tutti gli ignoranti moriranno con il sorriso sulle labbra!"