Autore Topic: Impianto in titanio ed elettrosensibilità  (Letto 1455 volte)

Zero

  • Newbie
  • *
  • Post: 2
    • Mostra profilo
Impianto in titanio ed elettrosensibilità
« il: Giugno 27, 2021, 03:00:30 »
Ciao a tutti e ciao Cristiana!

Mi sono appena iscritto, e scrivo per avere un consiglio sulla mia situazione.

Anni fa mi sono fatto togliere un dente devitalizzato che mi dava problemi, l'estrazione è stata fatta molto bene assicurandomi che l'osso venisse pulito bene, infatti è guarito senza problemi.

Nel frattempo avevo iniziato a sospettare di aver sviluppato una moderata forma di elettrosensibilità, ovvero avevo dei sintomi a contatto con cellulari e WiFi, e anche in certi luoghi specifici (come negozi).
Tutto sommato prendendo qualche accorgimento, come spegnere il WiFi di notte, era abbastanza tollerabile.

Tre mesi fa mi sono fatto mettere un impianto in titanio, per i primi mesi non mi ha fatto alcun fastidio.
Però circa un mese fa ho dovuto aumentare la potenza del WiFi di casa, e questo mi ha dato subito dei sintomi. Innanzitutto ho percepito una sensazione di bruciore dall'impianto e un gusto metallico. Inoltre svariati altri sintomi come stanchezza improvvisa e dolori articolari.

Da quel momento la mia elettrosensibilità è peggiorata tantissimo, al punto che il WiFi proprio non lo sopporto.
Adesso tenendo il WiFi spento sono riuscito a riprendermi un po', anche se il gusto metallico, il bruciore/pizzicore e qualche doloretto all'impianto non se ne sono andati.

Una delle prime cose che ho pensato è stata quella di togliere l'impianto, perché veramente insopportabile. Ma al controllo dal dentista non risulta nessun problema e quindi la vedo difficile farmelo togliere da lui.

Quello che penso è che i problemi di elettrosensibilità siano dovuti alla presenza di metalli pesanti nell'organismo e che l'impianto abbia peggiorato la situazione.

Ammetto che anni fa avevo fatto il mineralogramma del Dottor Rossi, e seguendo le integrazioni consigliate (avevo eccessi di Mercurio, Rubidio, Antimonio, Uranio, Palladio, Tallio e Rodio) avevo avuto la sensazione che quella moderata elettrosensibilità fosse diminuita leggermente. Poi però purtroppo (mannaggia a me) non l'ho più continuato, forse perché gli effetti mi sembravano blandi.

Adesso il mio dilemma è se togliere l'impianto oppure se cercare di sistemare la situazione in altri modi (es. Con il mineralogramma e relativa integrazione)

So che la situazione è molto particolare, infatti non ho trovato nulla riguardante l'elettrosensibilità nel forum, ma mi chiedevo se avessi dei consigli da darmi in merito.

Grazie!

cristiana

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2770
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
    • Intossicazioni croniche da accumulo di elementi tossici
Re:Impianto in titanio ed elettrosensibilità
« Risposta #1 il: Giugno 30, 2021, 12:39:23 »
Ciao a tutti e ciao Cristiana!

Mi sono appena iscritto, e scrivo per avere un consiglio sulla mia situazione.

Anni fa mi sono fatto togliere un dente devitalizzato che mi dava problemi, l'estrazione è stata fatta molto bene assicurandomi che l'osso venisse pulito bene, infatti è guarito senza problemi.

Nel frattempo avevo iniziato a sospettare di aver sviluppato una moderata forma di elettrosensibilità, ovvero avevo dei sintomi a contatto con cellulari e WiFi, e anche in certi luoghi specifici (come negozi).
Tutto sommato prendendo qualche accorgimento, come spegnere il WiFi di notte, era abbastanza tollerabile.

Tre mesi fa mi sono fatto mettere un impianto in titanio, per i primi mesi non mi ha fatto alcun fastidio.
Però circa un mese fa ho dovuto aumentare la potenza del WiFi di casa, e questo mi ha dato subito dei sintomi. Innanzitutto ho percepito una sensazione di bruciore dall'impianto e un gusto metallico. Inoltre svariati altri sintomi come stanchezza improvvisa e dolori articolari.

Da quel momento la mia elettrosensibilità è peggiorata tantissimo, al punto che il WiFi proprio non lo sopporto.
Adesso tenendo il WiFi spento sono riuscito a riprendermi un po', anche se il gusto metallico, il bruciore/pizzicore e qualche doloretto all'impianto non se ne sono andati.

Una delle prime cose che ho pensato è stata quella di togliere l'impianto, perché veramente insopportabile. Ma al controllo dal dentista non risulta nessun problema e quindi la vedo difficile farmelo togliere da lui.

Quello che penso è che i problemi di elettrosensibilità siano dovuti alla presenza di metalli pesanti nell'organismo e che l'impianto abbia peggiorato la situazione.

Ammetto che anni fa avevo fatto il mineralogramma del Dottor Rossi, e seguendo le integrazioni consigliate (avevo eccessi di Mercurio, Rubidio, Antimonio, Uranio, Palladio, Tallio e Rodio) avevo avuto la sensazione che quella moderata elettrosensibilità fosse diminuita leggermente. Poi però purtroppo (mannaggia a me) non l'ho più continuato, forse perché gli effetti mi sembravano blandi.

Adesso il mio dilemma è se togliere l'impianto oppure se cercare di sistemare la situazione in altri modi (es. Con il mineralogramma e relativa integrazione)

So che la situazione è molto particolare, infatti non ho trovato nulla riguardante l'elettrosensibilità nel forum, ma mi chiedevo se avessi dei consigli da darmi in merito.

Grazie!

Non mi risultano certi tipi di problemi correlati agli impianti e non capisco perché vuoi toglierlo.
Se in bocca sono presenti altri metalli diversi tipo amalgami o capsule in oro, potrebbero verificarsi fenomeni di galvanismo, in questo caso sarebbe bene eliminare questi.
L'integrazione e il minarel test del dr. Rossi va assunta seguendo la sua prescrizione medica. Anche dopo totale disintossicazione è bene controllarsi ogni anno.
Tienimi aggiornata  :)
Cristiana

"Vivi la tua vita meglio che puoi circondato dall'amore che ti meriti!"
"Solo l'informazione potra' salvarci quando tutti gli ignoranti moriranno con il sorriso sulle labbra!"

Zero

  • Newbie
  • *
  • Post: 2
    • Mostra profilo
Re:Impianto in titanio ed elettrosensibilità
« Risposta #2 il: Luglio 06, 2021, 12:33:42 »
Intanto ti ringrazio per la risposta!

Be' oltre al forse possibile discorso dell'aumentata elettrosensibilità, gli altri motivi per cui vorrei toglierlo sono semplicemente perché comunque mi fa male e mi rilascia gusto metallico in bocca.

Ho fatto in passato un ciclo di Mineral Test e relativa integrazione, ma non ho più continuato quindi dubito di essermi totalmente disintossicato e sto valutando di rifarlo.

Quello che volevo chiederti è se secondo te con il Mineral Test e relativa integrazione si possa guarire, o perlomeno diminuire l'elettrosensibilità.

cristiana

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2770
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
    • Intossicazioni croniche da accumulo di elementi tossici
Re:Impianto in titanio ed elettrosensibilità
« Risposta #3 il: Luglio 07, 2021, 07:20:43 »
Intanto ti ringrazio per la risposta!

Be' oltre al forse possibile discorso dell'aumentata elettrosensibilità, gli altri motivi per cui vorrei toglierlo sono semplicemente perché comunque mi fa male e mi rilascia gusto metallico in bocca.

Ho fatto in passato un ciclo di Mineral Test e relativa integrazione, ma non ho più continuato quindi dubito di essermi totalmente disintossicato e sto valutando di rifarlo.

Quello che volevo chiederti è se secondo te con il Mineral Test e relativa integrazione si possa guarire, o perlomeno diminuire l'elettrosensibilità.

Ciao,
se hai dolore o altri disturbi rivolgiti al dentista che ti ha messo l'impianto, perché è l'unico che può aiutarti a capire cosa non va e porvi rimedio.
Penso che seguire i consigli del dr. Rossi ed eliminare gli elementi tossici dall'organismo, sia un'ottima idea, a prescindere.
Non ho trovato nuove informazioni sull'elettrosensibilità, tranne questo articolo https://www.stateofmind.it/2019/10/elettrosensibilita/. Ma sei certo di soffrire di questa patologia dato che ad oggi ancora non c'è modo di avere una diagnosi certa, tantomeno una cura?

Cristiana

"Vivi la tua vita meglio che puoi circondato dall'amore che ti meriti!"
"Solo l'informazione potra' salvarci quando tutti gli ignoranti moriranno con il sorriso sulle labbra!"