Autore Topic: Ecstasy/ Studio australiano: produce danni cerebrali di lungo termine  (Letto 7079 volte)

cristiana

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2745
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
    • Intossicazioni croniche da accumulo di elementi tossici
Sabato 02.12.2006

Al di là degli effetti di breve termine come un'overdose anche letale, le pasticche di ecstasy producono danni cerebrali di lungo termine.

Lo conferma una ricerca australiana che ha raccolto i suoi dati dai frequentatori di rave party nelle maggiori città del Paese. Dopo decine di studi sugli effetti della droga sui topi di laboratorio, la ricerca condotta dal farmacologo Rod Irvine dell'università di Adelaide è la prima che abbia potuto misurarne gli effetti sugli esseri umani.

In una relazione presentata oggi a Melbourne al Congresso australiano di ricerca medica e sulla salute, Irvine ha affermato che i risultati confermano come uomini e topi abbiano le stesse reazioni fisiologiche alla droga. "Questo farà tacere chi criticava le precedenti sperimentazioni sui topi come un paragone inaffidabile rispetto alle reazioni sull'uomo - ha detto-. La scienza ha sempre avuto problemi nel tradurre la ricerca su animali alle situazioni umane. Non potevamo somministrare ai volontari forti dosi di droghe come l'ecstasy e studiare cosa accade, perche non sarebbe etico ne legale, ma abbiamo potuto andare sul campo e studiare le persone che la usano per svago".

"E' stato detto che abbiamo usato sui topi dosi della droga troppo alte e non significative per l uso umano, e quindi il tipo di effetti nocivi che abbiamo visto sugli animali non poteva essere applicabile agli esseri umani - ha proseguito -. La nostra ricerca indica invece che i modelli sperimentali su animali sono validi, e rappresentano un riflesso ragionevole di quello a cui i consumatori di ecstasy si espongono".

Lo scienziato spiega che nonostante le conoscenze acquisite sugli effetti di breve termine, come l'overdose a anche la morte, i danni di lungo termine finora sono stati modellati solo in base alle ricerche sui topi di laboratorio. I dati raccolti su animali suggeriscono che vi sono effetti di lungo termine nell assumere queste droghe, in particolare menomazioni cognitive. «Ciò significa - ha aggiunto - che i giovani che assumono ecstasy si espongono a problemi di memoria e di conoscenza negli anni a venire».

Fonte: Affari Italiani (canali libero.it)
Cristiana

"Vivi la tua vita meglio che puoi circondato dall'amore che ti meriti!"
"Solo l'informazione potra' salvarci quando tutti gli ignoranti moriranno con il sorriso sulle labbra!"