Autore Topic: Il fluoro questo sconosciuto...  (Letto 7004 volte)

cristiana

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2741
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
    • Intossicazioni croniche da accumulo di elementi tossici
Il fluoro questo sconosciuto...
« il: Agosto 11, 2010, 02:40:55 »
Il fuoro e' un alogeno gassoso univalente velenoso, di colore giallo-verde pallido ed e' l'elemento piu' chimicamente reattivo ed elettronegativo.
Il fluoro forma rapidamente composti con la maggior parte degli elementi, persino con i gas nobili quali kripton, xeno e radon.
E' cosi' reattivo che vetro, metallo e persino acqua, insieme alle altre sostanze, bruciano con una fiamma di gas di fluoro.
In solusioni acquose in fluoro e' comunemente presente in forma di ioni fluoro F-. I fuoruri sono composti che combinano il loro ione fluoro con una controparte positivamente caricata.

Il floro atomico e molecolare sono usati per incisione al plasma nella produzuione di semiconduttori, schermi piatti e produzione di MEM.

Il fuoro e' indicativamente usato nella produzione di plastiche a bassa frizione come teflon e di aloni come il freon, nella produzione di uranio. Fluorocloroidrocarburi sono estesamente usati nella refirigerazione e nel condizionamento dell'aria.

I fluoruri sono spesso aggiunti ai dentifrici e, con alcune controversie, ai rifornimenti di acqua municipale per prevenire la carie dentale.

Effetti del fluoro sulla salute
Per la salute di ossa e denti secondo alcuni il fluoro è utile, addirittura indispensabile, per altri è inutile in età adulta e comunque sempre rischioso, soprattutto se aggiunto. Nel 1945 si iniziò a sperimentare l’addizione di fluoro nelle acque potabili dello stato di New York, ed in seguito in Australia ed in alcune zone della Gran Bretagna, allo scopo dichiarato di prevenire la carie nella popolazione. La fluorazione delle acque è invece proibita in Belgio, Danimarca, Olanda e Francia; in Spagna e Germania ogni decisione è rimessa alle autorita’ locali ed in Italia non esiste una legge specifica a riguardo.

I valori di fluoro utili al nostro organismo sono molto vicini a quelli tossici, per cui una somministrazione non mirata e personalizzata comporta forti rischi di sovradosaggio ed avvelenameti cronici, con conseguenti deformazioni dello scheletro, macchie allo smalto dei denti, osteosclerosi, disturbi neurologici, danni alla tiroide e persino tumori.

Secondo alcuni studi infatti il 10% dei fluoridi non si deposita nei denti e nelle ossa, bensì in organismi come i reni, il floruro ha effetti negativi sul sistema nervoso centrale, determina alterazioni comportamentali, deficit cognitivi, ha effetto sul sistema nervoso del feto in sviluppo anche in dosi non tossiche per la madre. Inoltre, il fluoruro di calcio presente in natura è ben diverso dal sodiosiliciofluoride (Na2SiF6) aggiunto nelle acqua potabili, un residuo industriale difficilmente smaltibile e tossico.

Piccole quantita' di fluoro sono naturalmente presenti in acqua, aria, piante ed animali. Di conseguenza gli esseri umani sono esposti a fluoro attraverso cibo ed acqua potabile e respirando aria. Il fluoro può essere trovato in qualunque tipo di alimento in quantità relativamente piccola. Si possono trovare grandi quantità di fluoro in tè e crostacei.

Il fluoro è essenziale per il mantenimento della solidità delle nostre ossa.

Esso può anche proteggere i nostri denti dal deperimento, se viene applicato due volte al giorno tramite dentifricio in pasta.
Se il fluoro è assorbito troppo frequentemente, può causare la carie dentaria, osteoporosi e danni a reni, ossa, nervi e muscoli.

Il gas di fluoro viene liberato nelle industrie. Questo gas è molto pericoloso, in quanto può causare la morte in concentrazioni molto alte. In basse concentrazioni causa irritazioni de naso e occhi.

Fonte: lenntech.com
Cristiana

"Vivi la tua vita meglio che puoi circondato dall'amore che ti meriti!"
"Solo l'informazione potra' salvarci quando tutti gli ignoranti moriranno con il sorriso sulle labbra!"