Autore Topic: Sanita': Usa; Inquinamento Letale Per Cuore Donne, Studio  (Letto 9507 volte)

cristiana

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2797
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
    • Intossicazioni croniche da accumulo di elementi tossici
Sanita': Usa; Inquinamento Letale Per Cuore Donne, Studio
« il: Agosto 08, 2010, 10:53:16 »
Post del 01/02/07

(ANSA) - WASHINGTON, 1 FEB - Allarme per il cuore delle donne che vivono in centri urbani inquinati: le polveri sottili possono aumentare il rischio di malattie cardiovascolari mortali per le signore piu' anziane sino al 75%.
Le donne in eta' della menopausa, ossia dai 50 anni in poi, hanno evidenziato in un nuovo ampio studio americano una particolare suscettibilita' coronarica all'inquinamento: in particolare ogni aumento di 10 microgrammi di particelle sottili di concentrazione per ogni metro cubo di aria e' risultato in un incremento dei pericoli di malattie cardiovascolari del 24%.
Ma lo stesso livello di aumento di polveri inquinanti e' stato legato ad un balzo dei rischi di attacchi al cuore mortali per le donne pari addirittura al 75%.
I dati emergono da un'indagine realizzata dall'epidemilogo Joel Kaufman della university of Washington, basata sulla ricerca di lungo termine sulla salute femminile - "Women Health initiative" - in corso ad Harvard.
I dati sono relativi a 65.893 donne tra i 50 ed i 79 anni di eta' gia' in fase di climaterio, che all'inizo dello studio - nel 1994 - non avevano alcuna malattia cardiaca.
Il rapporto pubblicato sul "New England journal of medicine" osserva come due terzi delle donne seguite in realta' viveva in aree metropolitane in cui la concentrazione d particelle fini non superava i limiti posti dalla Enviromental protection Agency (Epa) . Lo studio e' il primo ad evidenziare un rischio di tale drammatica intensita' per le donne esposte ad inquinamento.
"Le particelle sottili - ha spiegato Kaufman - sono composte di polveri chimiche che provengono dalla combustione di oli, gas, benzine, negli Stati Uniti cio' significa che provengono in particolare dalle emissioni di veicoli diesel e di fabbriche".
Gli esperti ritengono che queste particelle penetrino in profondita' i polmoni, scatenando processi infiammatori che conducono ad infarti ed ictus.
La ricerca ha gia' sollevato nuove polemiche nei confronti dell'Epa, che secondo molti esperti dovrebbe abbassare i limiti delle concentrazioni inquinanti permesse nei centri metropolitani. (ANSA).

Fonte: ANSA
Cristiana

"Vivi la tua vita meglio che puoi circondato dall'amore che ti meriti!"
"Solo l'informazione potra' salvarci quando tutti gli ignoranti moriranno con il sorriso sulle labbra!"